“Savignano Incontri 2012″ il 20 aprile ospite Marcello Sparaventi

Savignano sul Rubicone, Vecchia Pescheria – venerdì 20 Aprile ore 21.15, incontro con Marcello Sparaventi
SAVIGNANO incontri 2012

Fotografia Marcello Sparaventi Marcello Sparaventi, presidente dell’associazione culturale “Centrale Fotografia”, si è messo in evidenza come curatore di eventi fotografici nel 2007, curando a Fano le mostre dedicate allo storico della fotografia Ando Gilardi e al fotografo senigalliese Ferruccio Ferroni. Nel 2011, “Centrale Fotografia” ha curato l’omaggio a Giuseppe Cavalli con la presentazione del libro “Il tono più alto” a cura di Daniele Cavalli e Marcello Sparaventi.
Nel 2009 è ideatore e fondatore dell’associazione culturale “Centrale Fotografia” in collaborazione con i titolari del Caffè Centrale di Fano, i fratelli Fabio e Matteo Cavazzoni. Ogni anno a Fano nel centro storico, viene organizzato la rassegna di eventi dedicata alla fotografia di ricerca nell’arte contemporanea, con la direzione artistica di Luca Panaro. In pochi anni, la rassegna organizzata da “Centrale Fotografia” ha raggiunto un importante rilievo nazionale, con le mostre a tema e con gli ospiti internazionali del calibro di Franco Vaccari, Olivo Barbieri, Mario Cresci e Paola Di Bello.

Nella serata di Savignano sul Rubicone, Marcello Sparaventi, presenterà una selezione di immagini tratte dall’archivio “Scuola di Paesaggio – Roberto Signorini” che contiene circa 25.000 immagini; e descriverà il progetto nel quale “Centrale Fotografia” coniuga la passione per la fotografia alla conoscenza culturale del territorio.
La “Scuola di Paesaggio” dedicata allo studioso di teoria fotografica Roberto Signorini, nasce dalla passione di divulgare la cultura del territorio, attraverso il linguaggio della fotografia; momento di studio del paesaggio inteso nel senso più lato del termine (storico, ambientale, architettonico e culturale), ma anche luogo di dibattito intorno alla tecnica fotografica applicata all’indagine sul campo (fotografia di paesaggio, fotografia d’architettura e sociale).

Commenta